Accettare di non piacere

Standard

peso-sulle-spalleA volte dobbiamo fare male, non perchè ci piace o perchè non ci interessa dell’altro, ma perchè è l’unico modo per permettere alla persona di crescere.

A volte nel lavoro ci chiedono troppo, i figli non accettano i nostri no, i compagni non accettano le nostre prese di posizione, i genitori non accettano che abbiamo una vita nostra e pur di non dispiacere diciamo di sì salvo poi sentirci oppressi e soffocati e magari accusando chi ci sta a fianco di soffocarci quando il problema è che non accettiamo di non piacere.

Oggi nell’era dei “mi piace” un pollice rovescio non lo vuole più nessuno ed è proprio questa la rovina di questa società.

Non sappiamo più essere detestabili perchè prendiamo una posizione scomoda, non riusciamo più a tollerare lo sguardo furente dell’altro, le sue accuse, le sue sfuriate.

Oggi o si fugge o si asseconda, ma avere la capacità di essere giusti, quello no, non si può.

Allora da genitori scusiamo le mancanze dei nostri figli per non traumatizzarli quando un “Santo” no detto nel modo giusto è un fantastico modo di educare.

Da figli si preferisce avere tanto da fare piuttosto che offrire il nostro sano supporto senza permettere l’invasione di campo da parte di chi crede di avere ancora diritto a decidere per noi. Per farlo dobbiamo sostenere le nostre ragioni senza sentirci giudicati e qui ci vuole tanta forza interna.

Da compagni si preferisce fuggire o scusare troppo invece di affrontare il proprio specchio in modo costruttivo, a volte scomodo.

Nel lavoro “il cliente ha sempre ragione” ma anche no! E se vi chiede qualcosa di non corretto dite no!

Qualcuno adesso si nasconderà dietro ad un sacco di se e però, fatelo pure, ma io vi dico un sano NO, non vi giustifico, se siete nelle condizioni sopra descritte la causa è perchè non vi piece “Non piacere!”… guardatevi! Guardiamoci!

Annunci

»

  1. Accettare di non piacere per molte persone è difficilissimo anche per me lo è stato in passato, ma una volta che si riesce a guardarsi in questo aspetto del se poi è anche bello capire che il mondo è bello perché è vario, e che non piacere a qualcuno dimostra tale varietà. Il bisogno di piacere a tutte e tutti lo collego anche alla scarsa stima di se, chi si sente sicura o sicuro di se stess@ sa che le sue idee e la sua persona possono piacere o meno ma non permette agli altri che ciò la o lo condizioni. Bellissimo post. Buon 25 aprile.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...