Sabato 25 febbraio una Luna d’amore

Standard

luna-amoreSabato 25 febbraio si forma uno splendido triangolo di miele con vertice in Acquario, una romantica ma libera Luna d’Amore.

I transiti appena trascorsi hanno creato un forte braccio di ferro tra desiderio di amare e necessità di sentirsi liberi, le energie di sabato 25 febbraio aprono le porte ad una nuova visione dell’amore: libero ma allo stesso tempo volontariamente presente.

I’io dell’ Ascendente incontra il tu del Discendente e gli promette di amarlo ma non in modo possessivo. Il segno dell’Acquario è il segno che più incarna il concetto di libertà, di libera espressione di sè per cui la promessa d’amore sarà fatta senza vincoli e catene, per volontà di esserci, di interessarsi, di impegnarsi nella solida costruzione mantenendo però lo spazio sacro del proprio Sè pienamente conservato, in modo che mantenga la sua parte di misteriosa attrazione.

Allo stesso tempo Plutone che quadra Venere conferisce un aspetto potente e passionale alla giornata, mascherando le paure che ancora si celano sotto le ceneri: la paura dell’abbandono e quindi la necessità di possedere o di fuggire per evitarlo.

Molti in questo periodo stanno vivendo enormi smarrimenti rispetto la relazione, incapaci di trovare la soluzione.

Chi ancora è legato al concetto del: “Tu dovresti essere così” che nasconde l’egoistica volontà di manipolare la persona. L’amore lascia liberi, perciò se non si è soddisfatti di una relazione lo si dice apertamente, si spiegano le ragioni e poi si lascia libero l’altro di decidere se vuole, può o desidera venire incontro all’alle proprie esigenze. Può essere che l’altro non ci ami così tanto oppure semplicemente non sia in grado di offrirci ciò che noi desideriamo.

Ognuno di noi ha diritto di ascoltare e portare avanti la realizzazione dei propri bisogni interiori, ma non può pretendere che gli altri se ne assumano la responsabilità, siamo noi che ci dobbiamo assumere la responsabilità di noi stessi. Se la persona che amiamo non ci dimostra l’amore come vorremmo può essere o che sia la persona sbagliata per noi o che noi non amiamo veramente l’altro (amare è accettarlo così com’è). Se la relazione è troppo insoddisfacente e non si trova un accordo comune per essere entrambi soddisfatti e sereni non ha senso fingere per poi esplodere successivamente. Bisogna avere la maturità di andare, con amore, per la propria strada cercando qualcosa che si avvicini di più al nostro modo di vivere. Continuare a rinfacciare le mancanze dell’altro svilisce il partner facendolo sentire costantemente inadeguato, quando magari è solo sè stesso. Lasciato libero di decidere può essere che il partner decida da solo liberamente di avvicinarsi in modo nuovo alla persona amata. Se lo farà sarà per sua libera scelta e genererà soddisfazione per entrambi.

Questo transito però può descrivere anche chi ha paura di legarsi e vive le relazioni morbosamente possessive dal punto di vista fisico per poi diventare sfuggenti dal punto di vista affettivo. Questo è un altro aspetto di una mancanza di comunicazione con sè stessi e con l’altro. Il proprio desiderio di possedere, di non voler assolutamente condividere porta a sentire il soffocante desiderio di amore, proiettando nell’altro il problema della mancanza di spazio quando più probabilmente è un problema interno. E’ il problema di chi da bambino non è riuscito ad avere per sè un genitore, lo schema difensivo è il rifiuto della relazione. La soluzione è la fiducia. L’imparare a stare con l’altro senza “averlo” e senza “diventare suo” e quindi senza “esserne prigionieri”. La relazione è un incontro di Anime, non è una prigione. Se la si vive come tale l’unico desiderio è la fuga (come insegnano i Dalton). Stare con l’altro imparando a chiedere i propri spazi, imparando a concederli ma allo stesso tempo interessandosi all’altro, essendo presenti. Così facendo la relazione può diventare solida, sicura e libera!

Il giorno 25 febbraio avete la possibilità di affrontare le vostre paure e provare a mettere in atto un modo nuovo di amare e di essere amati. Buona Luna d’Amore.

Vi aspettiamo sabato 4 marzo presso il Festival d’Oriente di Bologna alle ore 16.00 in Sala 1 con la Conferenza: ” La difficoltà a vivere una relazione appagante“.

consulenti-dellanima

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...