Che senso ha la rivoluzione?

Standard

fidelPrendo spunto dalla morte di Fidel Castro per parlare di rivoluzione.

La sua morte colpisce, al di la di che piega ha poi preso il suo governo che è diventata una dittatura, perchè muore una persona che ha dato forma alle sue idee provando, almeno all’inizio, a lavorare a favore del Popolo. Personalmente ho letto, comprato libri sulla rivoluzione cubana, il viso del “Che” mi emoziona, perchè penso a quanto coraggio ci vuole per andare a combattere per la libertà. Fidel ha poi provato a mettere in pratica le grandi idee per cui tanta gente si è sacrificata. Non entro nel merito di come è stato gestito il potere dopo la vittoria,  ovviamente poco sappiamo delle verità scottanti che adesso potrebbero essere svelate, me lo fa pensare il giorno della sua morte: avevo scritto un articolo su Dionidream a tal proposito (leggi l’articolo).

Ma io mi vorrei concentrare sull’idea che ha dato forma a quella che poi è diventata una Rivoluzione e alla necessità dell’uomo di ribaltare le situazioni stagnanti e ingiuste.

La nostra Anima conosce il senso di Equità e soprattutto di giustizia, lo spiega benissimo l’arcano dei tarocchi la Giustizia che parla di come funziona la giustizia Divina e come l’uomo dovrebbe proiettarla sul piano materiale. Ecco perchè questo concetto tendiamo inconsciamente a volerlo veder proiettato nella nostra Vita e nel nostro Paese.giustizia

A questo punto qualcuno di voi potrà chiedersi perchè non tutti mostrano di conoscere questa giustizia e non la mettono in pratica.

Proprio sabato sera ad un incontro HareKrishna uscì il tema dell’ingiustizia sociale e il monaco, senza scomporsi troppo rispose alla persona che fece la domanda: “Ancora molte anime non sono pronte al cambiamento, prima lavora su di te, produci in te il cambiamento, vedrai che lo provocherai anche intorno a te. Pian piano diventerà un onda che si ingrandirà”.

Fin ora le rivoluzioni sono sempre state fatte solo sul piano materiale e combattendo qualcuno.

La vera rivoluzione sta nel cambiamento di massa di una grossa fetta di popolazione dal punto di vista della coscienza.

Se la massa acquisisce coscienza non si farà più comprare a suon di false promesse o con vacue migliorie.

Pretenderà vere risposte e vere riforme.

Abbiamo già visto come i migliori propositi di rivoluzione sono finiti poi in abuso di potere.

Solo chi è già ricco dentro può non cercare la soddisfazione fuori, solo chi è fermo sa dirigere senza togliere la libertà.

Adesso la rivoluzione deve proprio passare per la presa di coscienza che il concetto di “nostro” non significa mio, ma bene comune. Finchè dilagherà la maleducazione, il pensiero che abbiamo sempre e solo diritti, possiamo anche andare a Roma “liberarci” da I LADRONI, ma daremo semplicemente potere a qualcuno che sostituirà il marcio con nuovo marcio, vestito da rivoluzione.

La vera rivoluzione avverrà veramente quando sapremo pulire il fossato davanti casa solo perchè è bene per tutti, quando non ci permetteremo di inquinare le falde acquifere con gli scarichi del nostro piccolo laboratorio, quando torneremo a ringraziare Madre Terra per il cibo quotidiano e mai ci permetteremmo di sprecarlo, quando la maestra tornerà ad avere diritto al rispetto, quando torneremo a parlare…non a messaggiare…

Buona rivoluzione a tutti coloro che stanno cambiando dentro!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...