Un’altra possibilità

Standard

campagnaOre 8.05 del mattino, ho appena lasciato la mia bimba a scuola e mi appresto a tornare a casa, non so come mai ma questa mattina il traffico è più intenso.

Arrivo in prossimità della rotonda dove devo girare a sinistra e il traffico è bloccato.

Ore 8.06 stimo che con quel blocco il mio ritorno a casa prevede almeno 15 minuti di movimento quasi inesistente per fare 2 chilometri…è un attimo: giro a destra e mi porto verso una strada di campagna che allunga veramente molto il tragitto.

Ci vorrà almeno un quarto d’ora per arrivare a casa, ma dentro di me non sentivo la voglia di fare distrattamente il gioco frizione freno giocherellando col telefono.

La strada che percorro esce quasi subito dal centro abitato portandosi in un paesino limitrofo ai piedi dei colli, la macchina procede tranquilla assecondando il mio sguardo sereno, imbocco la via dei laghetti che mi conduce a casa attraverso uno scorcio di campagna aperta.

Rallento ulteriormente l’andatura per godermi la visuale della campagna d’ottobre, con la prima nebbiolina che avvolge leggermente le zolle brulle e rovesciate dall’aratura.

Il sole ancora basso dona un aspetto quasi evanescente ad alberi e cespugli, fa brillare lo specchio del canale che fa da casa alle anatre selvatiche.

Un gruppo di corvi si alza in volo rasoterra al mio passaggio…

I miei occhi si illuminano a tanta bellezza, avrei potuto trascorrere quel quarto d’ora bloccata, magari infastidita…invece mi sono data un’altra possibilità, ho scelto di cambiare punto di vista.

Spesso pensiamo che la vita ci offra una sola soluzione così stiamo appesi a lavori sbagliati, amori infelici, a ritorni che non tornano mai, a decisioni che non si prendono mai per paura di cambiare strada.

La Vita offre mille possibilità a chi sa accettare la sua abbondante offerta, basta non chiudere le porte, basta non fossilizzarsi su un’idea, basta decidere che si vuol vivere.

Ore 8.18, parcheggio la macchina sotto casa, probabilmente sarei arrivata alla stessa ora facendo l’altra strada…

ma ho scelto di sorridere…

Annunci

»

  1. Che scenario spettacolare, che descizione poetica e che contenuto profondo…amplifica i nostri orizzonti mentali. Arriva dopo una giornata in cui ho messo in discussione tutto di me…si cerca di costruire rapporti basati sulla trasparenza e sulla coerenza, ma inevitabilmente vengono infranti.
    Bisogna abbassare le aspettative e veramente darci delle nuove OPPORTUNITÀ di VITA!!! Grazie Alessandra e Buon Tutto!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...