La drammatizzazione

Standard

nulla storia infinitaDa oggi sono lieta di presentarvi la mia nuova rubrica di Oroscopo settimanale che troverete tutti i lunedì su Dionidream.

Ecco qui quello di oggi: apri link

Sfrutto i transiti per parlare dell’abbraccio Giove Venere avvenuto ieri e che ancora fa sentire il suo influsso e della drammatizzazione.

Ieri un’amica mi chiese quale fosse il significato dell’abbraccio di Giove e Venere e io,che mi stavo beando in un gaudiente pic-nic per cui non ero interessata ai transiti, risposi: “amplifica il senso dell’amore!”.

Poi però oggi, guardando in quale quadratura è inserito, devo rettificare:

Questo abbraccio amplifica il desiderio di amore assoluto, quella sensazione di potersi abbandonare tra le braccia della persona amata, quella sensazione che dovremmo aver vissuto i primi mesi di vita tra le braccia di nostra madre…e qui si apre un capitolone per tutti coloro che già da qui hanno una ferita.

Il desiderio profondo dell’amore incondizionato, quello che si da senza risparmio, senza limiti, senza riserve, senza ma o però, senza accordi sul come…

Se lo abbiamo vissuto così i primi mesi di vita questo momento può solo crearci delle distrazioni o delle illusioni, se abbiamo una ferita aperta il dolore di quel vuoto rischia di essere amplificato proprio da questo abbraccio e diventare insopportabile al punto da spingerci a cercare situazioni di sollievo o in flirt o in relazioni extra.

Attenzione a non dimenticarci che ogni volta che non ascoltiamo le nostre sensazioni  rischiamo di creare nuovi problemi che si andranno a sovrapporre a quelli esistenti.

La domanda da fare è: mi sono concesso all’amore in modo incondizionato, ho amato in modo incondizionato?

Passiamo poi al transito che sottolinea la tendenza alla drammatizzazione dell’uomo.

Questo è un altro grande tema dell’Umanità. Quando ci togliamo le maschere scopriamo che sotto non c’è nulla…buco nero

Il Grande Nulla che ci spaventa com’è stato rappresentato dal Film La Storia Infinita.

Ecco che pur di riempire quel nulla inventiamo drammi personali, aumentiamo il dramma comune o spettacolarizziamo il dramma vero.

Ho provato da poco la sensazione di sentirmi nulla…e ho sentito la profonda e impressionante sensazione di cadere nel vuoto…ho preso paura…non sapevo più dov’ero, se c’ero veramente, chi ero!

Eppure in quel nulla c’è tanto se ci si riesce a stare. Un amico astronomo, che fa finta di non conoscermi perchè sono astrologa, un giorno mi spiegò che i buchi neri tendono a risucchiare tutto, ma che dal loro punto più buio esce luce…

E se quel Nulla invece di essere vuoto fosse pieno di Possibilità?

Transiti perfettamente allineati: bisogno di amore assoluto/paura del nulla…come sempre l’astrologia si comporta in modo matematico!

E’ un’equazione!

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...