Come si misura l’amicizia?

Standard

metroIo son donna Acquario e da brava acquariana credo nell’amicizia in modo incondizionato e non pongo limiti al numero di amici.

Questo però non vuol dire che tutti sono amici.

C’è chi dice che l’amicizia è una cosa rara, ma io non credo sia così, la nostra vera predisposizione all’amicizia è una cosa rara e di conseguenza la risposta che avremo sarà adeguata.

Non possono esserci tutti simpatici e non con tutti andiamo d’accordo e…va bene,  ho capito che l’altro è lo specchio di me, ma permettetemi che se non mi interessa parlare di shopping non mi interessa, e se non sopporto chi parla male degli altri gratuitamente, non li sopporto e basta.

E’ un giudizio!

Vabbè, sta di fatto che ho le mie preferenze, ma questo non vuol dire che io non possa interagire con gentilezza con queste persone, ovviamente non diventeranno mie amiche, perchè?amicizia1

Perchè non ho nulla in comune!Non ne condivido il modo di pensare!

Questo significa che solo chi è come me può essere mio amico?

Assolutamente no! E’ utile, anzi direi auspicabile che ci sia una certa differenza tra me e i miei amici, così c’è compensazione così, c’è crescita. Ma ci saranno delle basi comuni.

Per me l’amicizia ha un vademecum fondamentale che si può riassumere così:

equità nel dare e avere

capacità di esserci anche quando le cose non vanno bene

assenza di giudizio

mantenere il segreto

non invidiare

non pretendere.

Ogni volta che sento discorsi del tipo: “La mia amica ha parlato male di me, è invidiosa…”

Non è amicizia

L’amico è amico sempre, c’è se si ha bisogno, ma non è obbligato ad esserci se non può. Siamo adulti e nel rapporto adulto le paranoiette infantili che pretendono non sono accettabili.

La persona adulta ha da sostenere già abbastanza fardelli perchè l’amicizia ne diventi un altro.

In età adulta si condivide con l’amico quando si può e con la gioia della semplice condivisione, fatta senza pretese e senza doppi fini. Non si può essere amici di tutti ma si può essere amici di più persone, purchè ci sia onestà e chiarezza nei rapporti.

Lo stesso grado di amicizia non sarà lo stesso ed è normale che sia così. Ci saranno pesone con la quale ci si vede volentieri per un te condito da due chiacchiere simpatiche, altre con la quale ci si confida.

Ci si confida con chi si fida…e con chi ci da fiducia…

E se non ho voglia di confidarmi è una mia libertà non farlo, darò comunque quello che posso, onestamente e liberamente.

Insomma predisponiamoci d’animo a donare la nostra amicizia senza aspettarci nulla, godiamo di ciò che riceviamo e impariamo a rispettare la libertà altrui.

Evviva l’amicizia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...