Parole contro

Standard

giudiceIeri mattina in macchina ho fatto un’osservazione a mia figlia e…apriti cielo!

Ha usato i 10 minuti che ci separano dalla scuola per giustificarsi con una bravura nel trovare le parole adatte impressionante per l’età che ha.

Nulla di grave, l’abbiamo fatto tutti! Ho pensato poi procedendo verso il tribunale dove dovevo recarmi.

Quando però sono entrata nello stabile non ho potuto fare a meno di osservare le persone quasi tutte impegnate ad usare parole per sostenere la loro “verità”.

Parole, parole, parole per giustificare l’orgoglio di non ammettere il proprio errore, di non assumersi le proprie responsabilità. Parole per approfittarsene, per manipolare, per insabbiare!

Il dramma è che non ci si rende conto che più inganniamo gli altri, più inganniamo noi stessi!

Abbiamo imparato così bene a giustificare le nostre mancanze che abbiamo costruito un lavoro e delle cattedrali...LA TORRE DI BABELE!

Oggi ho capito il senso profondo di questa lettura della Genesi!

Quando l’uomo umilmente accetterà la propria umana condizione dell’errore come mezzo di crescita romperà la Torre e comincerà a fiorire e molto probabilmente a sbagliare meno e a vivere più in pace con sè stesso e con gli altri!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...