Tradimento?

Standard

tradimentoContinuo la mia serie di articoli sulla relazione, vi avevo promesso di parlare di tradimento.

Premesso di nuovo che dell’argomento io ne parlo da persona alla ricerca di “un nuovo equilibrio” neanche di “verità” che credo sia irraggiungibile al nostro livello di coscenza, e non da maestra.

Cerco un confronto per vedere se provando ad individuare nuovi punti di vista, nuove possibilità si tova una soluzione.

Oggi l’argomento è: il tradimento, argomento alquanto spinoso.

Quando conosciamo e ci innamoriamo di una persona l’attrazione è talmente elevata che non si pone il problema di essere attratti da altri o altre ( a meno che non ci sia un problema di fondo, allora è un’altra cosa), ma dopo un po’ è inevitabile che la parte pulsionale istintiva che ci fa essere seduttrici e cacciatori si risvegli. A quel punto che si fa? Soffochiamo i nostri istinti o ci diamo alla pazza gioia con la scusa che “sono solo i nostri limiti mentali!”.

Di teorie ne ho sentite tante e non so neanch’io bene quale possa essere la migliore. Forse come sempre non c’è una regola ma il buon senso, il rispetto dell’altro e dei suoi sentimenti e l’amore.

Credo che ogni volta che ci castriamo facciamo più danni che benefici, ma ci sono mille modi per sfogare i nostri impulsi senza far danni. La danza è sicuramente un modo per poter rimescolare le coppie senza danno. Il teatro e altri sistemi. Uno psicologo di mia conoscenza fa interpretare in un teatro dinamico, la relazione con altri, innamoramenti fantastici, al fine di stimolare la fantasia e ridare vita al rapporto stabile e gestire insieme gelosie ed insicurezze.

Eh, non male.

Forse la chiave è la sincerità e la capacità di mettersi in gioco sapendo che è inevitabile che poi si senta il bisogno di “frizzantino”(come dice un amico), cercando di gestire i momenti di distrazione con intelligenza e rispetto. Non ho una soluzione unica, credo si debba vivere caso per caso e momento per momento sapendo che si dovranno affrontare sensi di colpa e orgoglio, ma magari il gioco è proprio quello: trovare una nuova libertà interna e concederla all’altro!

Prossimo argomento: cos’è veramente tadimento?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...