La casa degli Spiriti-il culto dei morti

Standard

zona culto mortiGli indiani d’America sono convinti che ognuno di noi sia guidato dallo Spirito Guida di un animale che nel corso della nostra vita dovremo cercare di incarnare, alla nostra morte lo spirito dell’animale torna nel “branco” degli Avi che rimangono a disposizione dei vivi per indicare la via ed intervenire a correggerla con eventi od ostacoli in caso non si comprenda la direzione.

Simile è la credenza dei Dogon, (vedi foto) popolo che risiede in Niger, ancora legato alle proprie tradizioni, costruisce il villaggio a forma di uomo e non dimentica mai gli Avi, dedicando loro danze rituali per chiedre il loro aiuto e la loro protezione. I danzatori si mascherano da animali e diventano membri degli Awa.

In oriente il ricordo degli avi è giornaliero con preghiere e offerte dedicate loro presso la Casa degli Spiriti, che ha una sua precisa collocazione in ogni casa e viene ristrutturata quando la casa viene ristrutturata e così via.

Casa-degli-spiriti-di-un-hotelCredenze… forse, o forse ancora una volta noi occidentali abbiamo dimenticato banalizzando il culto dei morti dedicando ad esso uno stanco e noioso giorno in giro per cimiteri a portar crisantemi.

Il riconoscere il ruolo avuto dai nostri predecessori è indispensabile per poter andare avanti.

Sono comunque le nostre radici che ci piacciano o meno. Bene se proveniamo da una famiglia illustre e stimata…e se arriviamo da una famiglia di cui ci vergognamo? O se nella nostra stimata famiglia c’è stata la presenza di una “pecora nera” di cui tutti provano a dimenticarsi?

Gli studi della psicologa francese Anne Ancelin Schützenberger hanno rivelato come gli avvenimenti della nostra anche “lontana” famiglia ci riguardano direttamente e riuscire a metterci in pace con essa procura pace a noi e alla nostra famiglia attuale.

Ecco che la mia provocazione odierna vuole proporvi di ridare importanza alla vostra famiglia, ai vostri Avi. Che dite, ci costruiamo una mini Casa degli Spiriti?

Fatto questo dovremmo dedicare loro un saluto quotidiano, anche veloce.

Io ci provo, voi fatemi sapere se potete. Son curiosa.

Per oggi intanto recitiamo questo:

“O Spiriti che avete permesso la mia discesa nel Mondo, vi riconosco, vi celebro!

Che la Dea della Terra vi custodisca

Che il Dio del Cielo vi abbia in gloria

Che i vostri cari defunti vi attornino e vi integrino.

Nessuno è reietto, nessuno e esiliato

L’amore della famiglia tutto guarisce

e il Tempo ristabilisce

O Spiriti che avete abitato questa Terra prima di me, riposate in Pace!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...