L’incredibile attualità dell’Esodo – Antico Testamento

Standard

esodoL’Antico Testamento, che nel Cristianesimo viene conosciuto come Bibbia e nell’ebraismo Torah, è un libro simbolico che contiene insegnamenti di un’attualità incredibile. L’interpretazione data da alcune scuole di pensiero hanno allontanato la massa da queste letture, sostituendole con le più comprensibili contenute nel Vangelo ma la bellezza di questi testi andrebbe invece riproposta.

Oggi volevo soffermarmi su alcuni passaggi dell’Esodo, il secondo libro dell’Antico Testamento. L’Esodo racconta la lunga storia della schivitù del popolo d’Israele in Egitto e la liberazione ad opera di Mosè.

Se noi ci soffermiamo solo sull’aspetto storico non ne riconosciamo l’insegnamento. Sembra che sia un testo fazioso e razzista che potrebbe benissimo venire utilizzato da alcune correnti di pensiero politico moderno per confermare le loro assurde teorie. Se invece si comprende l’aspetto squisitamente simbolico, ne possiamo apprezzare la splendida attualità.

Non amo soffermarmi solo su alcune frasi, come fa qualcuno, per confermare le mie teorie, preferisco parlare del senso generale della storia e poi invitarvi a rileggerla da soli e farvi un’idea se vi risuona oppure no.

Possiamo chiamare Jhavè gli Egiziani, Jhavè in ebraico antico significa: “Colui che è” è l’equivalente di limite, è ciò a cui si è già arrivati, in astrologia il simbolo equivalente è Saturno. E’ un limite importante, dopo aver conquistato, per poter costruire, serve un periodo di tranquillità, però dopo un po’ la tranquillità diventa un limite, via via sempre più soffocante e si ha bisogno di altro…

Quindi si diventa Elhoim (colui che sarà) Urano, ciò a cui si tende, quindi gli Israeliani non sono altro che ex Egiziani che hanno cominciato a sentire il bisogno di altro e che si sentono schiavi del pensiero collettivo di tutti gli Jhavè/Egiziani/Persone che non vogliono cambiare.

Così il pensierò collettivo diventa il Mare da attraversare, ma chi guida gli Elhoim/ Israeliani/Persone che vogliono cambiare?

Nel capitolo 14 versetto 19 viene specificato: l’Angelo. Quindi la luce, l’illuminazione porta una nuova coscenza e guida i passi di colui che vuole cambiare. La volontà del cambiamento produce effetti angelici. Quando si decide di cambiare si cercano le soluzioni e nei momenti di quiete mentale, queste soluzioni arrivano e indicano la via. La via è di attraversare il Mare della Coscenza collettiva e andare oltre…

quindi, se si ha il coraggio di svincolarsi dalle credenze imposte dalla Coscenza Collettiva troveremo la Terra Promessa: la Felicità! Che è ovviamente una felicità impermanente, finchè si comincerà a sentire anche quel territorio limitante e si svilupperà la necessità di un nuovo Esodo, almeno finchè non si sarà fuori da questo meccanismo, ma insomma, ci accontentiamo di imparare a fare dei begli Esodi!

A questo punto c’è da sottolineare una cosa: Dio ordina a Mosè di chiudere le acque sopra gli Egiziani. Il duro ma vero insegnamento di questa parte della Bibbia è che la chiamata al cambiamento ci sarebbe per tutti coloro che sono in età di essere cavalieri, di combattere la propria battaglia, ma molti invece di accogliere i segnali e diventare Israeliani, preferiscono restare Egiziani che inseguono gli altri per fermarli, coloro che risucchiano energia a chi sta andando avanti, perchè si opta la soluzione di tentare di fermare chi cambia, piuttosto che cambiare…

Dio, la nostra parte divina, non ha pietà… e annega chi non vuole cambiare nella melma della propria inattività, facendoli sprofondare sempre di più in stati d’animo oscuri fino a conseguenze anche fisiche…

Il libro dell’Esodo è lungo e darebbe ancora tanti spunti di riflessione, ma credo che questi siano già sufficienti…vi auguro un buon Esodo!

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...