Il ruolo dell’amante (parte seconda)

Standard

amanti 2… continua…

Per il maschio è la stessa cosa o si identificano troppo nel ruolo di “papà” che DEVE risolvere portare a casa la pagnotta, fare la casa, mandare a scuola i figli fino a 45 anni… poi ci chiediamo il perchè dell’aumento dei tumori…

Oppure restano figli anche quando son grandi rifiutandosi di assumersi le responsabilità per non dover MORIRE sotto il peso del ruolo.

Ancora: e se non fosse per forza così???

Tenuto conto che sia per l’uomo che per la donna la parte del dovere non è da eliminare, nel senso che quando si è adulti ci sono delle responsabilità che ci si deve assumere. Ma quali? Questa società ci ha imposto dei modelli assurdi per cui le responsabilità sono diventate impossibili da affrontare serenamente sia da un lato che dall’altro.

Quindi la prima cosa da fare è ridimensionare le pretese “pratiche” in modo tale che non ci risucchino tutta l’energia e il tempo. In secondo luogo c’è da onorare i propri talenti. Ognuno di noi ha dei talenti che deve mettere a frutto e questi, che sia con il lavoro o un hobbie, deve trovare il suo spazio. Di questo ne parlerei approfonditamente in un articolo a parte.

Ma soprattutto dobbiamo poter avere numerosi amanti!!! (adesso qualcuno salterà sulla sedia).

Io ho imparato che la natura descrive ogni singolo aspetto dell’uomo, non c’è un animale che non rappresenta un nostro atteggiamento, può essere più o meno pregnante, ma tutti ci rappresentano. Allora mi son chiesta: e i delfini?

Avete presente il comportamento sessuale dei delfini? Fanno l’amore con tutti, è uno scambio continuo, è il loro modo di esprimersi amore normalmente… ummmm, e come fanno a rappresentare ognuno di noi, non è che tutti son “libertini”! Ecco il giudizio!

Premesso che secondo me dal punto di vista evolutivo siamo ancora nella Preistoria, cercando di adattare al nostro livello l’insegnamento che ci danno i delfini io lo traduco così:

L’amore non ha limiti e non ha nessun senso limitarlo. Siamo naturalmente attratti da un numero elevatissimo di persone, se non ci fossero impedimenti morali probabilmente avremmo rapporti intimi con tutti quelli che ci attraggono, ma noi sappiamo che non è mai così semplice. C’è la necessità dell scambio profondo che ci faccia toccare le parti più nascoste di noi e per questo necessitiamo di un rapporto stabile e in un rapporto stabile non si sopporta che questo scambio avvenga anche con qualcun altro, ci si sente derubati. A questo punto, dopo aver trascorso l’ultimo anno a ballare senza sosta un numero elevatissimo di generi di ballo, ho capito!

E’ l’eroticità che ci si può scambiare ballando, giocando, recitando e con altre forme espressive la soluzione! Abbiamo bisogno di sfogare la nostra voglia di corteggiamento, non poterlo vivere fa sentire vecchi o peggio fa compiere gesti sciocchi d cui poi ci si pente amaramante per le conseguenze che comportano. Se ci concediamo la libertà di corteggiare e farci corteggiare senza paura e senza vergogna anche al di fuori della coppia diminuiamo il senso di frustrazione e la propensione alla “fuga”. Se il rapporto stabile non rappresenta una catena, non sentiremo più il bisogno di evadere. I gatti ce lo dimostrano perfettamente, sono liberi, vanno fuori a farsi gli affari loro, ma tornano sempre! (i miei tornano un po’ troppo!)

Il prossimo salto evolutivo che deve fare l’uomo moderno, se vuole affrontare la crisi della coppia (nell’averla o nel non volerla fare), è concedersi più libertà e quindi affrontare le paure che ci inducono a non concedere e a non concedercela!

Il proplema sta nel credere di poter possedere l’altro, non è così! Bisogna imparare ad osservare l’altro per coglierne i bisogni e lasciare che li possa sfogare. Concedere lo stesso a sè stessi e soprattutto sentire che è un proprio diritto! Non c’è nulla di male a provare piacere nel sentirsi desiderati da altri, non c’è nulla di male a desiderare altri e a sfogare le proprie fantasie crativamente.

Mi riservo di scrivere un altro articolo sul senso di tradimento, ma per il momento mi fermo qui.

Riflettere su questi aspetti è già importante, lavoreremo molto con le danze sacre di luglio su questi argomenti, intanto vi auguro una buona riflessione!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...