Il matto e la solidarietà

Standard

il matto marsigliaAlla fine la carta del Matto è quella di cui parlo di più. Ci son simboli, come nelle rune, che stimolano continuamente la mia mente, forse perchè sono molto controversi. Il Matto è una di queste, l’ho spiegata da poco al Corso di Este, ma mi rendo conto che il significato si amplia sempre di più con l’eperienza e con la stessa Vita.

Dovete sapere che martedì la mia casa è stata allietata dalla nascita di quattro bei gattini bianchi, mia figlia Beatrice è impazzita di gioia, sembrava che tutto procedesse per il meglio quando ieri è successo un fatto che ha sconvolto tutta l’idillica situazione: Gaia, la mia cagnolina, ha ucciso tre gattini, non li voleva mangiare, se ne voleva impossessare, era invidiosa! Dopo l’iniziale disperazione e la giornata trascorsa un po’ a lutto (ci mancava solo la mia influenza a mettere la ciliegina sulla torta) siamo andate a letto e per me, la notte, è sempre il momento in cui metto in ordine i pensieri. Il piccolo fatto animalesco ha perfettamente descritto tante, tante e rpeto purtroppo tante situazioni che vedo costantemente. L’egoismo e l’invidia distruggono tante di quelle belle situazioni che metà basterebbero. Mai come in questo periodo mi trovo di fronte a situazioni disperate causate da persone che mettono il proprio IO e il proprio dolore di fronte a tutto e a tutti, anche di fronte ai figli, agli innocenti.

In questi giorni mi son sentita spesso dire: “Mi sento solo, sola. Mi pare che a nessuno importi di me!”

Questo detto da persone che usano gli altri solo per i propri scopi e dispensano quello che loro definiscono “amore” solo se di ritorno hanno qualcosa. Se siete tra quelli che si sentono soli, fatevi questa semplice domanda: “Io chiamo i miei amici solo quando mi sento solo o non sto bene o li chiamo anche per sapere come stanno loro e mi interesso sinceramente alla loro condizione?”.

Vi faccio un brevissimo esempio di casi che ho visto da poco:

– Donna sola che si vuole suicidare ma si lamenta sempre di ciò che gli altri non fanno per lei.

– Donna che si è fatta mettere incinta perchè voleva a tutti i costi quell’uomo e adesso si sente sola perchè lui non la ama.

– Uomo al limite della disperazione, separato con due figli, che usa i figli per fare del male alla madre provocando disperazione in tutti…

Ne ho per tutti!

Tra veri amici si crea una rete che non abbassa mai la tensione, l’ho sperimentato io con la mia semplice influenza, la rete dei soccorsi pro Beatrice si è mossa subito, la bambina è a posto.

Il segreto sta nella reciprocità, se si chiede e basta le persone se ne accorgono e prima o poi erigono un muro invisibile. Magari accolgono anche la persona, rispondono alle chiamate ma non c’è empatia e la persona comincia a sentirsi sola.

E’ questo il punto, è questo che insegna la carta del Matto: AMA CON GIOIA senza chie derti perchè lo fai. Dona te stesso anche se il tuo dono può non essere ricambiato da tutti, tornerà da altre parti e comunque l’amore riempie!

 

Insomma, quand’è che la finiremo? Quand’è che impareremo a donarci senza chiederci perchè lo facciamo. Possibile che il nostro dolore debba renderci così aridi da non permetterci di capire che più usiamo l’egoismo e più questo ci renderà infelici e disperati? Ogni volta che noi pensiamo con invidia: “No, io questa cosa per te non la faccio, non la meriti, non mi stai dando quello che dovresti, stai là, patisci” non capiamo che stiamo condannando noi stessi. Un amico ha pubblicato questo bellissimo video su facebook, vi invito a vederlo, sintetizza perfettamente ciò che sto dicendo Lo sfogo di Dio

Guardo con estremo dispiacere quella dolcissima creatura che ho messo al Mondo che si prodiga per dispensare amore da tutte le parti, la guardo consapevole di quanta delusione dovrà vivere nella vita. E’ uno degli aspetti del Matto, non si pone neanche il problema che l’amore non debba essere dispensato, la solidarietà è il naturale modo di espressione. Pensate se realmente le persone si donassero e si aiutassero senza aspettativa quanta più gioia e quanti meno problemi ci sarebbero su questo Pianeta.

Ma il Matto dona allegramente perciò, amici matti, continuamo a donare allegramente, la gente dirà pure che siamo pazzi… ma io ho i miei dubbi….

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...