Le 5 ferite

Standard

5-ferite-come-guarirleIeri in attesa di parlare con una persona, mi sono imbattuta in questo libro: “Le 5 ferite e come guarirle” di Lise Bourbeau.

Sono concetti che quando li hai assimilati dai un po’ per scontato, ma in questo periodo, con le tipologie di persone che incontro, mi rendo conto che c’è ancora tanta inconsapevolezza.

E’ un libro che consiglio a tutti, tanto ci riguarda tutti. Prendere coscenza di come siamo proprio noi a creare i meccanismi che tendono a mantenere vive le nostre ferite può aiutarci ad abbandonare la brutta abitudine di obbligarci a soffrire.

Le ferite sono:

il rifiuto, l’abbandono, l’ingiustizia, l’umiliazione e il tradimento.

L’evento che ha provocato la ferita può non essere gravissimo, il trauma però ha innescato il meccanismo della paura del rivivere quella sensazione e questa memoria ci condizionerà finchè non ne prendiamo coscenza e non la rimuoviamo.

Per capire meglio come funziona: se io ho una ferita da umiliazione, provocata dalla mamma che mi ha scoperto, quand’ero piccolo, toccarmi le parti intime e mi ha dato del maialino, da adulto mi sentirò un porcello, uno sporcaccione e mi comporterò in modo da confermare questa teoria. Se ad esempio ho una ferita da tradimento, la persona potrebbe essere veramente in contraddizione con se stessa, pretendere dall’altro massima serietà e ripetto degli impegni presi e poi non pagare con la stessa moneta, oppure la tendenza a manipolare tenendo più possibile il controllo della situazione. Insomma di situazioni ce ne sono tante e ben descritte nel libro che tra l’altro è di facile lettura anche per i profani.

Buona lettura

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...